X
Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.    - OK -
Maggiori informazioni
Background Image

MASTER IN PROGETTAZIONE COMUNICAZIONE E MANAGEMENT DEL TURISMO CULTURALE DELL’UNIVERSITA’ DI TORINO

UTET GRANDI OPERE

    Next 

PRESENTATO IL MASTER IN TURISMO CULTURALE DELL’UNIVERSITA’ DI TORINO IN COLLABORAZIONE CON UTET GRANDI OPERE

30 settembre 2019          

È stata presentata lo scorso 30 settembre al Campus Luigi Einaudi di Torino la I edizione del Master Universitario in Progettazione, Comunicazione e Management del Turismo Culturale, un progetto a cura dell’Università degli Studi di Torino, con il contributo scientifico di UTET Grandi Opere, storica casa editrice parte del Gruppo Cose Belle d’Italia.

Rivolto a laureati che ambiscano ad operare nel contesto culturale, il Master ha l’obiettivo di trasferire competenze tecniche e manageriali, formando professionisti specializzati nella valorizzazione del territorio inteso come eccellenza e in grado di unire ai contenuti culturali la padronanza dei più innovativi strumenti di progettazione, comunicazione e marketing.

La presentazione si è aperta con i saluti delle autorità e ha visto la partecipazione del Prof. Sergio Scamuzzi, Direttore del Master, del Dott. Marco Castelluzzo, Presidente e Amministratore Delegato di UTET Grandi Opere, della Dott.ssa Maria Elena Rossi, Direttore Marketing di ENIT – Agenzia nazionale del turismo, e della Dott.ssa Luisa Piazza, Direttore di VisitPiemonte.

Il Master si propone di fornire a giovani operatori validi strumenti in grado di soddisfare la domanda di innovazione, sostenibilità e accessibilità, richiesta oggi dal turismo culturale per scoprire nuovi beni o reinterpretarli a vantaggio della valorizzazione di un territorio ricco di contenuto, opere e progettualità. Innovazione intesa come ibridazione di culture, stili e modelli, capacità di rinnovare o inventare nuove forme di professionalità; sostenibilità come volontà di fare in modo che il turismo possa contribuire allo sviluppo locale ed essere fattore di coesione sociale; e accessibilità verso l’audience, da intendersi come la capacità di individuare nuovi pubblici della cultura, come per esempio i giovani o i pubblici multi-etnici.

Negli ultimi anni in Italia si è assistito ad un incremento della richiesta da parte delle aziende culturali – sia pubbliche che private – di figure professionali eclettiche e versatili, con una profonda conoscenza del settore di riferimento e capacità gestionali unite a doti creative. Le crescenti opportunità occupazionali nascono dal trend di crescita positivo mostrato dal settore culturale, che, nel 2018, ha contribuito per oltre il 16,9% del PIL nazionale, dando lavoro a 1,55 milioni di persone - con una crescita pari al 1,5% rispetto al 2017 a fronte del +0,9% registrato per il totale dell’economia e confermando un contributo all’occupazione complessiva del Paese pari al 6,1%[1].

Su queste premesse prende avvio il Master Universitario in Progettazione, Comunicazione e Management del Turismo Culturale, pensato proprio per formare i manager della cultura di domani, che saranno in grado di cogliere le potenzialità occupazionali che il settore offre e avranno le capacità utili alla crescita di servizi innovativi collegati alla cultura, all’arte, al turismo. Il programma didattico del Master - realizzato dalla collaborazione tra i Dipartimenti di Culture, Politica e Società, di Informatica e di Management e gestito da Corep (Consorzio per la Ricerca e l'Educazione Permanente) - prevede 1.500 ore didattiche complessive con un’impostazione multidisciplinare che tocca sia la cultura classica che esperienze multimediali innovative e alterna lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche, workshop, visite a musei ed eventi, con l’obiettivo di porre gli studenti nella condizione di sviluppare un proprio progetto da presentare come esercitazione conclusiva. Un’attenzione particolare verrà rivolta all’innovazione tecnologica, ai media digitali e alla multimedialità, temi che ricoprono un’importanza sempre maggiore per lo sviluppo del turismo culturale in Italia.

    Next